Sei qui: Home

AVVISO PUBBLICO

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Marciana Marina   
Venerdì 14 Novembre 2014
AVVISO PUBBLICO

PER LA RICERCA DI OPERATORI ECONOMICI INTERESSATI ALL'AFFIDAMENTO PER IL BIENNIO 2015/2016 DEL SERVIZIO DI SUPPORTO ALLA GESTIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ, DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E ALLA GESTIONE DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI.

avviso_manifestazione_di_interesse.pdf
 

VERSO L’APPROVAZIONE DEL PIANO DEL PORTO DI MARCIANA MARINA

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Marciana Marina   
Martedì 04 Novembre 2014
Pubblichiamo una presentazione dei contenuti del Piano Regolatore del Porto di Marciana Marina, adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 17 del 18/08/2014, unitamente all'adozione dell'apposita Variante al Regolamento Urbanistico comunale per la riqualificazione dell'area portuale e del lungomare.

Si ricorda che il Consiglio comunale ha deliberato:
• l'adozione della Variante al Regolamento Urbanistico per la riqualificazione del lungomare e dell'approdo turistico esistente;
• L'adozione del Piano Regolatore del Porto, che è un piano attuativo di detta Variante.
Entrambi gli atti sono depositati per i tempi di legge, in modo da permettere a chiunque di presentare osservazioni.
La Variante al Regolamento Urbanistico per la riqualificazione del lungomare e del porto turistico e il Piano Regolatore Portuale conseguono alla Variante al Piano Strutturale, approvata tramite accordo di pianificazione con Regione Toscana e Provincia di Livorno, come richiesto dalla legge n. 1/2005.
Con la Variante al Regolamento Urbanistico si è inteso unire la riorganizzazione funzionale del porto alla riqualificazione del lungomare di Viale Regina Margherita, fino a Piazza della Vittoria.
La riqualificazione del lungomare non si pone come una modifica strutturale. Non si allarga il viale principale, non si toccano gli edifici. Si provvede a sistemare la pavimentazione, si legano gli elementi dell'acqua e della terra con piccolissimi belvedere e si distinguono l'ambito portuale e l'ambito della spiaggia.
E' stata elaborata la Valutazione Ambientale Strategica (VAS). Tale documento ha permesso di mettere a confronto tutti gli aspetti che devono essere considerati, tra cui soprattutto le presenze naturalistiche (posidonia, pinna nobilis).

Nel Piano regolatore del Porto il lavoro svolto dal gruppo tecnico è stato quello di individuare gli interventi ammessi per rendere più sicuro il porto e distinguere in maniera marcata l'area portuale dall'area di balneazione. A tal fine il gruppo di lavoro interdisciplinare ha lavorato per ipotesi alternative: l'ingegnere ha lavorato sugli aspetti della sicurezza; gli urbanisti e paesaggisti sull'integrazione delle opere nel contesto; il naturalista sulle soluzioni tecniche per non danneggiare la prateria marina di posidonia e gli esemplari di pina nobilis presenti sui fondali.
Sono stati individuati i parcheggi, rispettando lo standard minimo fissato dal piano regionale in materia di porti turistici, che è 0,8 posti macchina rispetto ad ogni posto barca. Al riguardo il gruppo di lavoro ha ragionato pensando al centro abitato nel suo insieme, per evitare ampie distese di parcheggi che consumano molto suolo. Da qui la scelta di individuare tante piccole zone di parcheggio all'interno del centro abitato.
Le opere marittime sono costituite da:
- un allungamento del molo di sopraflutto, opera che permette di proteggere dall'agitazione ondosa e dai venti. Al tal riguardo è stato fatto un apposito studio meteo-marino sia dell'agitazione ondosa all'imboccatura sia uno studio sull'intensità e direzione dei venti; in base a tale studio è stato individuato l'allungamento del molo di sopraflutto. Su tale allungamento troveranno collocazione il distributore di carburante e il faro di entrata; in tal modo il molo di sopraflutto è destinato a diventare un percorso di passeggiata e al contempo un molo di servizi;
- l'adeguamento del manufatto esistente sottoflutto, che diventa il pontile di sottovento, per consentire il rifacimento della spiaggia dedicata alla balneazione senza danneggiare la prateria di Posedonia. Esso costituirà il limite sinistro di accesso al porto e sarà attrezzato con apposito faro e con un carico-scarico dei mezzi di servizio e dei mezzi che consentono il trasporto turistico dei passeggeri.
La presentazione che viene pubblicata è un sostegno alla comprensione dei contenuti e degli elaborati del Piano del Porto, nell'ambito delle pratiche di informazione e di partecipazione relative a detto atto.
Nella presentazione si trovano:
• la sequenza degli strumenti della pianificazione, rappresentata tramite tabella sinottica,
• l'inquadramento territoriale e paesaggistico, con indicazione dei vincoli da rispettare,
• l'individuazione delle situazioni critiche da risolvere e delle risorse da proteggere,
• le alternative progettuali, studiate con attenzione alla protezione della posidonia da un lato e dall'altro all'efficienza funzionale del porto,
• le simulazioni delle alternative progettuali, tramite foto-inserimento delle stesse nello stato attuale,
• l'indicazione ipotetica per la sistemazione dei pontili. La sistemazione definitiva sarà decisa in fase di progetto, successiva all'approvazione del Piano del Porto.
Le simulazioni su basi fotografiche permettono di verificare in modo immediato lo stato di progetto, per la percezione dello stato finale.
Si ricorda che il dimensionamento massimo del porto è fissato in 587 posti barca, numero definito in fase di accordo di pianificazione con la Regione Toscana e la Provincia di Livorno.


presentazione.pdf

 

TASI. SCADENZA ACCONTO 16 OTTOBRE 2014

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Marciana Marina   
Lunedì 06 Ottobre 2014
ALIQUOTE E DETRAZIONI:

Descrizione aliquota Aliquota Detrazione
Aliquota abitazione principale e immobili equiparati ai sensi della vigente disciplina IMU. 2,5 per mille € 180,00 da applicarsi con le medesime regole della vigente disciplina IMU
Aliquota immobili concessi in comodato a parenti e affini fino al 2° grado di parentela 0 per mille //////
Aliquota immobili concessi in locazione a soggetti residenti che li utilizzano come abitazione principale 0 per mille //////
Aliquota altri immobili 0,4 per mille /////

Si ricorda che:

Nel caso in cui l'unità immobiliare sia locata (affittata), l'occupante (affittuario) sarà tenuto al versamento della TASI nella misura del 10% del tributo complessivamente dovuto, mentre il titolare del diritto reale sull'immobile (proprietario) dovrà versare la restante quota del tributo (90%).
Nel caso di detenzione temporanea (locazione) degli immobili soggetti al tributo di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TASI è dovuta soltanto dal possessore dei locali a titolo di proprietà, uso, usufrutto, uso, abitazione o superficie. Per l'individuazione di tale fattispecie si fa riferimento alla durata del rapporto.
Nel caso in cui l'immobile soggetto al tributo sia oggetto di locazione finanziaria, la TASI è dovuta solo dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto. Per durata del contratto di locazione finanziaria deve intendersi il periodo intercorrente dalla data della stipulazione alla data di riconsegna del bene al locatore, comprovata dal verbale di consegna.

Sul sito internet www.comune.marcianamarina.li.it è disponibile un'apposita sezione per il calcolo della TASI e per la stampa dei relativi modelli di pagamento F24.

COMUNE DI MARCIANA MARINA
Ufficio Tributi

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 06 Ottobre 2014 08:30 )
 

AVVISO

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Marciana Marina   
Mercoledì 17 Settembre 2014
Il nuovo Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa ha sostituito, dal 27 febbraio scorso, l'ex Consorzio delle Colline Livornesi, l'ex Unione Montana dell'Alta Val di Cecina e l'ex Consorzio Alta Maremma che, sino ad oggi, aveva funzioni di bonifica anche sull'Isola d'Elba a seguito dell'estinzione dell'Unione dei Comune dell'Arcipelago Toscano (Giunta Regionale n.6 del 12.03.2012 e Decreto del Presidente della Giunta Regionale 14 Maggio 2012 n.109). Un'evoluzione complessa che ha portato, però, alla costituzione di un unico ente di Bonifica con funzioni su un territorio molto più ampio e variegato che dal febbraio di questo anno viene gestito e monitorato in modo omogeneo ed unitario. Il Consorzio 5 Toscana Costa ha sin da subito iniziato ad operare portando avanti i lavori di manutenzione ordinaria: 93 in totale i fossi dove il Consorzio deve operare, di cui 53 già fatti. Pronti per partire anche alcuni interventi di manutenzione straordinaria sul corso d'acqua Caubbio Stagnola a Capoliveri e sul Pila a Campo nell'Elba, dove stanno per essere avviate le realizzazioni di due scogliere. In questa settimana, inoltre, anche un incontro tra Consorzio e Provincia prima di fissare la data della Conferenza dei Servizi che darà il via definitivo all'escavo della sabbia sul fosso Bovalico.

Il contributo richiesto ai cittadini per l'anno 2014 sta per essere recapitato dal nuovo ente di bonifica presso le abitazioni dell'Isola d'Elba in questi giorni. L'importo dovuto rimane lo stesso dell'anno 2013, seppur la programmazione di questo anno abbia previsto un calendario di attività più ricco ed intenso: mentre nel 2013 i lavori hanno interessato 44.700 metri lineari, nel 2014 i lavori interesseranno 72.357 ml ad oggi già realizzati l'80% in amministrazione diretta e il 41% in appalto.

E' possibile effettuare il pagamento presso tutti gli sportelli di Poste Italiane, utilizzando i bollettini allegati all'avviso, presso tutte le filiali del Banco Popolare, oppure tramite Bonifico bancario. Per qualsiasi informazione e richiesta è disponibile il numero verde 800 946 900, oppure il ricevimento al pubblico, presso l'ufficio in Piazza Virgilio, n. 38 a Portoferraio, dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 16.30.
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 17 Settembre 2014 07:20 )
 
Pagina 1 di 4
deutsche porno porno gratis