Disposizioni e prescrizioni per la lotta al punteruolo rosso
Home
Sei qui: Home

Disposizioni e prescrizioni per la lotta al punteruolo rosso

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Marciana Marina    Mercoledì 31 Ottobre 2018
Ordinanza Sindacale
n. 26 del 29.10.2018

Oggetto: DISPOSIZIONI E PRESCRIZIONI PER LA LOTTA AL PUNTERUOLO ROSSO.

IL SINDACO

Considerato che
il punteruolo rosso delle palme è un organismo nocivo che è stato oggetto di misura di emergenza da parte della Comunità Europea ( 2007/365/CE/365/CE ”Misure d’emergenza per impedire l’introduzione e la diffusione nella comunità di Rhynchoorus ferrugineus) e oggetto di lotta obbligatoria così come previsto dal “Piano di azione Regionale per contrastare l’introduzione e la diffusione del Punteruolo rosso della Palma;

Preso Atto che con Decreto Dirigenziale n. 18485 del 22.10.18 della Regione Toscana è stato revocato il “Piano di azione Regionale per contrastare l’introduzione e la diffusione del Punteruolo rosso della palma”, approvato lo scorso anno con D.D. n. 3997 del 4/41/17, in conseguenza dell’abrogazione da parte del Ministero dell’Agricoltura del DM 7 Febbraio 2011 relativo a “Misure di Emergenza per il controllo del Punteruolo Rosso della palma, facendo così cadere tutte le prescrizioni fitosanitarie obbligatorie finora vigenti per la lotta ed il controllo del Punteruolo rosso della palma, fatti salvi eventuali regolamenti o ordinanze comunali;

Considerato che con nota della Regione Toscana, Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale, acquisita con il protocollo n. 8903 del 2018, si fa presente che il Punteruolo rosso è ancora diffuso nella nostra regione, soprattutto lungo le zone costiere, raccomandando alle Amministrazioni Comunali regionali di mantenere in vigore o emanare atti pubblici (ordinanze sindacali o regolamenti comunali), di effettuare attività di monitoraggio dello stato fitosanitario delle palme o di controllo del parassita, attuando ove necessario trattamenti preventivi e curativi nonché la distruzione del materiale infetto;

Atteso che per prevenire le infestazioni è necessario mantenere la palme nelle migliori condizioni vegetazionali adottando tutti gli accorgimenti tecnici che permettano di evitare o limitare l’insediamento del parassita tramite la Profilassi con prodotti chimici approvati dal Ministero della Salute, la Difesa rappresentata dalla distruzione delle parti attaccate, di piante secche o gravemente compromesse e l’abbattimento delle piante ormai compromesse;

Visti gli artt. n. 50 e 54 del D.lgs. n..267/2000;
Visto il D.lgs. 214 del 19 agosto 2005;

ORDINA

A tutti i possessori di palme per le ragioni espresse in premessa:

1. Di informare tempestivamente l’Ufficio Ambiente Comunale dei casi di palme presenti sul territorio comunale in cui sia evidente la presenza del Punteruolo rosso;

2. Di adoperarsi per prevenire la diffusione dell’insetto attraverso la Profilassi, mediante utilizzo di pesticidi approvati dal Ministero della Salute, la Difesa, mediante la distruzione delle piante o delle loro parti infette nonchè l’Abbattimento della pianta secca o gravemente infetta al fine di scongiurare la caduta al suolo della pianta e la diffusione dell’insetto;

AVVERTE

Che l’effettuazione dei trattamenti previsti nella presente ordinanza (Profilassi, Difesa, Abbattimento) dovranno essere dimostrati e documentati tramite l’esposizione di ricevute rilasciate dalle Ditta certificata che ha effettuato i trattamenti e/o l’abbattimento;

Che il Comando di Polizia Locale potrà effettuare controlli a campione per verificare il rispetto di quanto prescritto dalla presente Ordinanza unicamente con l’ausilio di personale abilitato al trattamento fitosanitario delle palme. Che la responsabilità delle inadempienze alla presente ordinanza è attribuita a coloro che risultano avere titolo per disporre legittimamente del sito in cui le inadempienze saranno riscontrate;

Che in caso di inadempienza verranno applicate le sanzioni amministrative pecuniarie previste dall’art. 54 del D.Lgs. 214/2005; Che in difetto si procederà ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale.

Che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. della Toscana entro 60 giorni dalla notifica o dalla pubblicazione, e ricorso per via straordinaria al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notifica o dalla pubblicazione.

DISPONE

Che una copia del provvedimento sia pubblicata all’albo pretorio del Comune;
Che una copia del provvedimento sia trasmessa al Comando Polizia Locale;
Che una copia del provvedimento sia trasmessa alle testate giornalistiche locali per opportuna conoscenza;

Marciana Marina 29.10.2018


IL SINDACO
GABRIELLA ALLORI
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 31 Ottobre 2018 07:41 )
 
deutsche porno porno gratis